UN DESIDERIO PER NATALE…MAFALDE CON SUGO AL BACCALA’ E MOLLICA TOSTATA

Mafalde-con-sugo-baccalà-e-mollica-tostata

Il Natale….argomento delicato, anzi delicatissimo. Ho pensato a lungo a cosa scrivere su questo post…

Avrei potuto raccontarvi di come ho vestito a festa la mia casa, con l’albero pieno di luci bianche e di addobbi argentati, un bel presepe colorato con la fontanella con l’acqua vera e il muschio raccolto in campagna (come facevo da ragazzina col mio papà), una bella stella di Natale bianca e una rossa sul tavolino del soggiorno, una bella ciotola piena di cioccolatini e caramelle, un piccolo Babbo Natale stilizzato avuto in regalo da un’amica, una bella ghirlanda di auguri sulla porta.

Avrei potuto raccontarvi questo. Ma sarebbe stato raccontare un desiderio e non la realtà.

Avrei potuto raccontarvi di un’attesa fatta di passeggiate in strade piene di luminarie e mercatini di Natale, della scelta dei regali, ognuno accuratamente pensato per il suo destinatario e di pomeriggi passati a guardare film natalizi con una bella tisana fumante.

Avrei potuto raccontarvi questo. Ma sarebbe stato raccontare un desiderio e non la realtà.Baccalà-al-sugo

Avrei potuto raccontarvi di un pranzo di Natale con amici e parenti in quantità, con una bella musica in sottofondo e una padrona di casa ben vestita e rilassata perché ha avuto il tempo di preparare le cose con calma ed è felice di passare il Natale con gli affetti più cari.

Avrei potuto raccontarvi questo. Ma sarebbe stato raccontare un desiderio e non la realtà.

Molto probabilmente le cose non andranno così. Però ogni anno io ci provo a farle andare così e continuo a sperare che prima o poi queste cose arrivino anche per me.

Nel frattempo mi consolo tornando alle origini, quando il Natale era cosa facile, quanto meno per me che ero solo una ragazzina.

Al mio paese, in Puglia, le mafalde (amichevolmente dette lagane) con il sugo di baccalà e la mollica tostata sono la ricetta tradizionale della sera della vigilia. Si rispetta la tradizione del magro. Si mangia pesce, ma pesce che può essere conservato a lungo. Perché il mare è vicino ma non così vicino. In fondo siamo in un paese di terra. Gustosi pezzi di baccalà fritto che poi vengono immersi nel sugo di pomodoro per insaporirlo come si deve. Mollica tostata per dare una piacevole nota croccante. Un piatto che, nella sua semplicità, rivela una piacevolezza quasi inaspettata. Ecco quindi la ricetta.

Mafalde-con-sugo-baccalà-e-mollica-tostata

MAFALDE CON SUGO DI BACCALA’ E MOLLICA TOSTATA

…………………………

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 8 pezzi di baccalà di circa 150/200 g ciascuno (calcolate un paio di pezzi a persona)
  • 1,5 l di passata di pomodoro
  • 150 g circa di pangrattato
  • farina
  • 1/2 cipolla
  • olio evo
  • sale

…………………………

COME SI FA:

  1. Prendete il baccalà e lavatelo per bene sotto l’acqua corrente per eliminare il sale.
  2. Tagliate il baccalà in 8 pezzi e mettetelo  a bagno in una ciotola colma di acqua fredda che terrete in frigorifero per 24 ore. Il giorno dopo cambiate l’acqua e rimettete la ciotola in frigorifero per altre 24 ore.
  3. Prendete quindi i pezzi di baccalà, lavateli nuovamente sotto l’acqua corrente e asciugateli per bene aiutandovi con la carta assorbente. Scaldate abbondante olio extravergine in una padella. Infarinate i pezzi di baccalà e, quando l’olio sarà ben caldo, friggeteli fino a doratura. Sistemateli su un piatto rivestito di carta assorbenete per eliminare l’olio in eccesso e mettete da parte.
  4. Oliate leggermente una padella antiaderente e tostate il pangrattato fino a doratura. Mettete da parte.
  5. Preparate quindi il sugo. Fate soffriggere la cipolla in olio extravergine. Quando sarà diventata trasparente, aggiungete la passata di pomodoro, salate e fate cuocere per circa 20 minuti. Aggiungete i pezzi di baccalà al sugo e fate cuocere ancora per altri 15 minuti o comunque finchè il sugo non si sarà insaporito con il sapore del baccalà.
  6. Mettete quindi a bollire abbondante acqua salata e cuocete le mafalde. Conditele con il sugo di baccalà, cospargete con abbondante mollica tostata e servite.
  7. Servite poi per secondo il baccalà al sugo.

 

5 Comments

  1. Io non commento mai ma devo ribadirti che come sempre e’ tutto perfetto…dalla ricetta alla foto per finire alle tue introduzioni che ti fanno venire voglia di……sederti a tavola e mangiare!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...